Ambiente e territorio

Question time Zamboni (Europa Verde): “Tariffe delle colonnine di ricarica per auto elettriche troppo elevate”

Il question time della consigliera dei Verdi ha portato l’attenzione sulle Community charger, rete di postazioni di ricariche dei Comuni a prezzi agevolati: “Realtà da promuovere”. E l’assessore Colla rassicura: “Stiamo trattando, dobbiamo dotare di colonnine anche le aree industriali”

Il governo sta intervenendo insieme all’Autority per chiedere ai gestori dell’energia elettrica di abbassare le tariffe delle colonnine di ricarica per le auto ‘green’, che sono fra le più alte in Europa. Lo ha detto l’assessore regionale Vincenzo Colla, rispondendo al question time in Aula di Silvia Zamboni (Europa verde), che ha chiesto di abbassare il costo dell’elettricità nelle postazioni di ricarica su suolo pubblico, anche attivandosi in sede di Conferenza Stato-Regioni.

“Chi si serve delle colonnine pubbliche si trova oggi a dover pagare una tariffa superiore fino a tre volte rispetto a quella delle utenze domestiche”, ha spiegato la consigliera dei Verdi. “Una situazione che penalizza l’utilizzo dei veicoli elettrici e che costringe spesso i proprietari a investire ulteriori risorse per dotarsi di un sistema di ricarica domestica”. Anche per questo, spiega Zamboni, in Emilia-Romagna si sta sviluppando un circuito alternativo di colonnine di ricarica, la rete di Community charger (già presente nei comuni di Medicina, Argenta e Zola Predosa): una rete di colonnine installate e gestite dai Comuni e talvolta direttamente da associazioni di automobilisti, i quali possono così ricaricare le loro auto a un prezzo più conveniente rispetto a quello applicato nelle colonnine installate dai fornitori di energia elettrica che hanno sottoscritto l’accordo con la Regione.

“Bisogna valorizzare e favorire la diffusione di queste realtà autogestite- ha ribadito la consigliera di Europa Verde- pubblicizzando questa iniziativa e prevedendo appositi incentivi ai Comuni dell’Emilia-Romagna che volessero farsi promotori di una rete pubblica di colonnine a tariffa agevolata”. Un tema su cui concorda anche l’assessore Colla: “Stiamo trattando con Enel, Terna e le multiutilty per spingere il nostro accordo e accelerare in questo senso, mentre faremo un incontro con i Comuni sulla questione delle Community charger. Abbiamo bisogno di colonnine di ricarica nelle aree industriali e nei piazzali delle aziende, perché solo così potremo sviluppare una filiera industriale più sostenibile”.

(Giulia Paltrinieri)

Ambiente e territorio