Governo locale e legalità

Regione. Commissione Bilancio licenzia nuovo Regolamento su incentivi a dipendenti per funzioni tecniche

Nuova disciplina degli incentivi a dipendenti regionali che svolgono funzioni tecniche in materia di lavori pubblici e acquisizione di servizi e forniture

La commissione Bilancio, affari generali e istituzionali, presieduta da Massimiliano Pompignoli, ha licenziato il Regolamento recante “Disciplina per la corresponsione degli incentivi per le funzioni tecniche previsti dall’articolo 113 del decreto legislativo n. 50 del 2016”, che adegua l’ordinamento regionale al nuovo “Codice dei contratti pubblici” in materia di incentivi ai dipendenti regionali che svolgono attività connesse alla realizzazione di lavori pubblici e all’acquisizione di servizi e forniture.

Quadro normativo. L’attribuzione degli incentivi economici è finalizzata a incentivare l’efficienza e l’efficacia nella realizzazione ed esecuzione di lavori, servizi e forniture nei tempi previsti dal progetto, valorizzando le professionalità interne all’amministrazione e incrementando la produttività del personale impegnato in tali attività. Sulla base della nuova normativa nazionale, il Regolamento opera un significativo spostamento dell’ambito di applicazione degli incentivi dalla progettazione alla programmazione della spesa per investimenti, della valutazione preventiva dei progetti, della predisposizione e del controllo delle procedure di gara e di esecuzione dei contratti pubblici. Nei casi in cui la Regione o aziende controllate e partecipate svolgano il ruolo di stazione appaltante, il Regolamento si applica al personale in servizio che concorre, per fini istituzionali, a migliorarne l’efficienza e l’efficacia con l’apporto della propria specifica capacità e competenza professionale rientrante nella sfera di interesse della stazione appaltante stessa.

(Luca Govoni)

Governo locale e legalità