Sanità e welfare

Sanità. Fratelli d’Italia: quanti esami e visite annullati a causa del Coronavirus?

Una dettagliata interrogazione chiede di fare il punto degli effetti delle restrizioni imposte dalla pandemia

La Regione faccia chiarezza sui ritardi nelle visite mediche e negli esami specialistici dovuti alla pandemia da Coronavirus.

A chiederlo, in un’interrogazione, è Fratelli d’Italia che ricorda come “la ben nota pandemia che ha interessato il biennio trascorso, ha causato danni difficilmente calcolabili, andando a impattare violentemente sul sistema sanitario nazionale: il prezzo pagato e ancora da scontare in termini di vite umane e conseguenze economiche impone delle profonde riflessioni sui programmi futuri da intraprendere in difesa della salute”.

Da qui un dettagliato atto ispettivo per sapere dall’amministrazione regionale “quali e quanti siano stati gli esami diagnostici annullati o rimandati nel territorio regionale nell’anno 2020; quali e guanti siano stati gli esami diagnostici annullati o rimandati nel territorio regionale nell’anno 2021 e quali e quanti siano stati i ricoveri annullati o rimandati nel territorio regionale nell’anno 2020”.

Fra i quesiti posti alla Giunta, Fdi inserisce anche i seguenti: “quali e quanti sono stati i ricoveri annullati o rimandati nel territorio regionale nell’anno 2021? Quali investimenti sono stati compiuti per porre rimedio a questa gravissima situazione di ritardo nelle prestazioni ambulatoriali? Quanti sono stati gli screening di prevenzione oncologica annullati o rimandati nel territorio regionale nell’anno 2020?”.

Poi ancora: “Quanti sono stati gli screening di prevenzione oncologica annullati o rimandati nel territorio regionale nell’anno 2021 ? Quanti fondi sono stati ricevuti dalla Regione Emilia-Romagna per far fronte alle difficoltà nella gestione delle prestazioni ambulatoriali e diagnostiche?”.

(Luca Molinari)

Sanità e welfare