Sanità e welfare

Question time Rete Civica: le Asl carichino i dati nel fascicolo sanitario elettronico

L’assessorato alla Sanità: “Oltre 3 milioni e 800mila cittadini in Emilia-Romagna hanno attivato il Fse, la Regione sollecita tutte le aziende sanitarie a potenziare la digitalizzazione dei referti”

Tutte le Asl regionali siano operative nel caricare i dati nel Fascicolo Sanitario Elettronico, che “rappresenta un pilastro nel percorso verso la sanità digitale, oltre che uno strumento fondamentale in questo momento pandemico, permettendo una condivisione digitale di referti e prescrizioni tra medici e pazienti”. Lo chiede un question time di Rete Civica, che porta in Aula alcune segnalazioni di cittadini che lamentano di non trovare nel proprio fascicolo tutti gli esami effettuati in alcune Aziende sanitarie, come ad esempio al Policlinico Sant’Orsola-Malpighi, e in altri casi lamentano di aver dovuto ritirare personalmente esiti di esami.

“La Regione sollecita tutte le aziende sanitarie a potenziare il fascicolo sanitario”, ha spiegato l’assessore regionale alla Sanità. “Abbiamo formato anche una struttura dell’assessorato per verificare le segnalazioni e per risolvere le eventuali criticità. Il Fse è uno strumento strategico, che in Emilia-Romagna hanno attivato oltre 3 milioni e 800mila cittadini, e la digitalizzazione è fondamentale per evitare inutili e difficoltosi spostamenti.”

(Giulia Paltrinieri)

Sanità e welfare