Infrastrutture e trasporti

Treni Parma. Callori (Fdi): “Degrado nella stazione di Borgotaro, Giunta interpelli Rfi”

Il consigliere parla di problemi di sicurezza, di scarsa manutenzione della struttura, di locali scarsamente igienizzati e di servizi agli utenti inattivi

È Fabio Callori di Fratelli d’Italia a lanciare l’allarme, con un’interrogazione rivolta al governo regionale, sulla “situazione di degrado in cui versa la stazione ferroviaria parmense di Borgo Val di Taro”.

Il consigliere parla di “carenze dal punto di vista della sicurezza: la sala d’aspetto della stazione è ormai diventata la residenza di persone senza fissa dimora”. Anche l’ascensore della stazione, ha poi aggiunto, “che dovrebbe facilitare l’accesso ai binari, è guasto, mentre i sottopassi quando piove diventano inagibili”. Sempre con la pioggia, ha sottolineato, “la pavimentazione della stazione diventa scivolosa e quindi pericolosa”.  I locali della struttura, ha poi evidenziato, “risultano scarsamente igienizzati (compresi i bagni)”. Per non parlare delle tettoie sui binari della stazione, ha proseguito, “in cui filtra l’acqua piovana”.  A tutto questo, ha concluso, “si aggiunge l’assenza di informazioni su ritardi e soppressioni dei treni”.

Callori chiede quindi l’intervento della Giunta regionale, sollecitandola a “interpellare Rete ferroviaria italiana (Rfi), affinché vengano risolti i problemi, recuperando il grave stato di abbandono in cui versa la stazione e restituendo l’aree al pieno utilizzo da parte dei cittadini”.

(Cristian Casali)

Infrastrutture e trasporti